Psicologia: raccolta di trucchi e curiosità

Da recenti studi psicologici è emerso che..

Più nascondi tuoi sentimenti verso qualcuno, e più forti diventeranno. E’ uno schema tipico della nostra mente: fino a che non ne parleremo o non accetteremo un rifiuto, continueremo a pensarci, facendo crescere questo desiderio.

Leggiamo più velocemente le linee lunghe (100 caratteri per linea), ma preferiamo le linee di lunghezza media (da 45 a 72 caratteri)

Il modo migliore per piacere ad una persona non è farle un favore ma convincerla a farti un favore. Si chiama effetto di Ben Franklin, e si basa sul fatto che fare un favore ad una persona implica che questa persona ci piaccia.

Le persone sono generalmente più oneste quando sono stanche. E’ per questo motivo che la gente si confessa veramente durante le conversazioni a tarda notte.

I colori blu e rosso insieme ci danno fastidio agli occhi. Si chiama cromostereopsis. Sarà per questo che alcuni fanatici bruciano la bandiera degli USA…

Il nostro cervello rielabora e ricostruisce i nostri ricordi. Se proviamo a ricordare eventi passati (ad esempio un matrimonio, una partita) ci scopriamo registi naturali.

La tua canzone preferita lo è perché la associ ad un evento emozionante della tua vita.

La nostra cerchia massima di conoscenze e amicizie è di 148 persone. Oltre, diventa veramente difficile mantenere una decente relazione. Quanti “amici” hai su Facebook?

Le persone danno un valore maggiore ai prodotti che sono fisicamente davanti a loro.

Il tipo di musica che ascolti è direttamente collegato al modo in cui percepisci il mondo che ti circonda (sciencedaily.com). In particolare, la musica che ascolti può influenzare e modellare il tuo approccio alla giornata.

Spendere soldi in favore degli altri rende più felici che spenderli per sé stessi. Se decidi di spenderli per te stesso/a, la chiave per la felicità è spenderli per esperienze (esempio: vacanze) che non per beni di proprietà (Forbes)

trucchi psicologia

L’amore romantico è biochimicamente indistinguibile dall’avere un serio problema di disordine ossessivo compulsivo.. (newscientist.com/article/dn49-ig-nobel)

Uno studente delle superiori di oggi ha lo stesso livello di ansietà di un tipico paziente psichiatrico dei primi anni ‘50. (psychologytoday.com)

Una ricerca condotta su comici ha dimostrato che sono generalmente più depressi della media delle persone [en.wikipedia.org/wiki/Humor_research]

L’ultima persona a cui pensi prima di andare a dormire è la tua fonte di felicità o di tristezza. Questa persona si è radicata nella tua mente nella maggior parte della giornata ed influenza il tuo stato emotivo.

Meglio passare il tempo con persone positive: esse hanno un impatto positivo su di te. Meglio avere amici felici e sereni.

La maggior parte delle persone scrive (via sms, chat, post) quello che non riesce a dire nella vita reale. Le statistiche mostrano che almeno il 90% delle persone al mondo preferisce scrivere piuttosto che dire di persona quanto scrive sul cellulare o pubblica sui social. Probabilmente se ci pensi sarà capitato anche a te.

Sentirsi ignorati dalla persona che si ama provoca lo stesso dolore di una ferita: le sostanze chimiche rilasciate dal nostro corpo sono le stesse.

E’ scientificamente provato che cantare riduce il senso di depressione e di ansietà. Quindi, se ti senti triste, semplicemente canta!

Sono sufficienti 4 minuti per innamorarsi. Se passi questo tempo con la persona che ti attrae e con cui ti senti emozionalmente in linea, allora potresti innamorarti perdutamente. Se vuoi evitarlo, tieni il cronometro..

Per il 70% della nostra vita il nostro cervello è occupato a replicare memorie relative ad esperienze passate, tempo in cui cerca anche di immaginare e creare scenari e momenti perfetti (è anche per questo che tendiamo a pensare che si stava meglio una volta). Solo per il restante 30% spendiamo il nostro tempo ad imparare o fare nuove esperienze.

Le persone che dormono tanto tendono a voler dormire di più. Dormire troppo semplicemente esaurisce le nostre forze.

Quando si è single il nostro cervello tende solo a vedere coppie felici. Viceversa, quando non si è single vediamo singles felici ovunque.

Chiudere gli occhi aiuta a ricordare meglio le cose in quanto si bloccano distrazioni esterne e ci permettono di concentrarci meglio.

Puoi ottenere tantissime informazioni sulla persona che hai di fronte semplicemente rimanendo in silenzio: creare ad arte un “silenzio imbarazzante” crea nelle persone il desiderio di “riempirlo”, spesso con discorsi rivelatori o gestualità accentuate.

Se vuoi ottenere informazioni da una persona che non conosci allora mettila in posizione di superiorità, ad esempio mostrandoti affaticato/a o in difficoltà. Se vuoi chiedere informazioni su una persona, nominala in modo confidenziale e non formale (chiedi di Maria, non della signora Rossi). Vuoi tantissime informazioni su quella persona? Chiedi alla vicina di casa!

Per evitare situazioni di conflitto: aumenta la distanza dalla persona di almeno il 50% (non solo per non essere a distanza di cazzotto ma anche per ridurre la percezione di aggressività), assumi in generale una posizione non intimidatoria ma calma (appoggiati ad una parete ad esempio), abbassa il tono di voce. Sono tutti atteggiamenti che mandano in corto circuito il processo di aggressione e scontro.

Un abbraccio lungo più di 20 secondi permette al nostro corpo di rilasciare oxytocina, che ci permetterà di fidarci completamente dell’altra persona

Il modo in cui ti vesti è collegato al tuo umore. Vestirsi bene aiuta ed aumenta la qualità della nostra vita riducendo il rischio di depressione.

Secondo gli psicologi, cercare di essere felici nel momento in cui si prova dolore è sintomo di forza interiore.

Le nostre cellule reagiscono ad ogni messaggio della nostra mente. Essere pertanto negativi rende debole il nostro sistema immunitario.

Le persone intelligenti tendono a non dare importanza all’opinione degli altri. Così come le persone estremamente ignoranti..

Secondo diversi studi, le persone ignoranti tendono a sovrastimare sé stesse, mentre quelle intelligenti tendono a sottostimare le proprie capacità.

Alcune persone hanno paura di essere troppo felici perché pensano che qualcosa di negativo potrebbe accadere. Si chiama cherofobia. O anche corollario delle leggi di Murphy

C’è chi ha la sindrome di Truman, ovvero il credere di vivere in un reality show e che tutto attorno sia artefatto per loro. Tu che leggi ora, questo sito è stato creato per te.

A proposito di fobie, esiste anche la fobofobia, ovvero la paura di avere.. una fobia!

Puoi fare molte cose contemporaneamente, ma il tuo cervello si può concentrare solo in una funzione complessa alla volta.

Non è il tuo stomaco a decidere se vomitare ma il tuo cervello. Puoi girarti come vuoi, ma finchè il cervello non interpreta un segnale del tipo “sono avvelenato” allora non si vomita

Se una persona ti guarda negli occhi durante una conversazione allora è interessata al dialogo. Distogliere spesso lo sguardo indica che la persona non è interessata o non è a suo agio con noi. Anche se chiude gli occhi troppo spesso non è a suo agio. E’ anche un trucco del poker.

Mordersi le labbra è sintomo di disagio. Coprirsi la bocca significa tentare di mascherare le proprie emozioni. Labbra leggermente rivolte in alto indicano che si trova a suo agio. Viceversa possono indicare tristezza o disagio.

Incrociare le braccia può indicare mettersi che la persona si è messa sulla difensiva. Accavallare le gambe può indicare distanza o disagio. Viceversa, allargare le braccia indica apertura. Inutile spiegare cosa significhi allargare le gambe..

Stringere le mani dietro la schiena potrebbe indicare che una persona si sente annoiata, ansioso, o anche arrabbiata. Oppure è un umarell

Se la persona davanti a te è dritta allora è attenta a quello che dici. Se è curva può essere segno di noia. In generale una postura aperta è segno di sintonia, mentre una postura chiusa è segno di ostilità o ansietà.

Se annunci agli altri i tuoi obiettivi allora avrai meno possibilità di raggiungerli in quanto perderai un po’ di motivazione, come confermano recenti studi. (sivers.org/zipit)

Vogliamo più scelta e più informazione rispetto a quella che realmente riusciamo a gestire. Al supermercato o su internet vogliamo tante possibilità, ma se sono troppe non siamo in grado di scegliere.

Un cuore infranto può essere fatale: questa condizione è chiamata “stress cardiomiopatia”. Se siete un rubacuori o una che fa perdere la testa abbiate pietà delle vostre vittime d’amore!