Balletti Michael Jackson

Il re del rock anni ottanta e novanta ha stupito e incantato con i suoi balli, e in tanti hanno cercato di emularlo. In questa raccolta alcuni curiosi esempi: dai ballerini di strada agli animali che ballano come MJ, fino ad una curiosa evoluzione del volto del cantante “nero”..

Trasformazione di Michael Jackson

In questo filmato si può vedere come sia cambiata la faccia del cantante (ex) nero grazie ai numerosi interventi di chirurgia plastica e di schiarimento della pelle: della serie era meglio esser poveri e non avere i soldi per fare questi interventi! Guarda la video evoluzione:

La foca ballerina

In questo simpatico filmato una foca che balla come Michael Jackson! Insieme alla sua istruttrice, sul bordo della piscina, balla al ritmo della celebre canzone di MJ, imitando gesti e movenze..

Ballerini di strada

Michael Jackson is dead! Questo ha urlato un ragazzo nero ad Harlem, il famoso quartiere di New York, mentre facevo un giro su uno di quegli autobus scoperti pieni di turisti che visitano la grande mela. Dopo qualche giorno di giri e passeggiate a Manhattan, tra Times Square e gli altri quartieri dai grattacieli infiniti, ecco la parte di New York che forse mi ha colpito di più: Harlem, e in generale i neri che ballano e danzano per strada. Michael Jackson is dead ci urlava il ragazzo, e noi credevamo che stesse prendendo in giro noi turisti. Ho pensato che lo dicesse perchè Michael non era più tanto nero, forse si sentivano traditi da quel nero che voleva sbiancarsi a tutti i costi. E invece lo sentivano vicino, eccome. E nel prendere un taxi per tornare verso il Midtown il tassista nero ci ha accolto, sorridendo, dicendo “Michael Jackson rest in peace”. Allora era vero. Il re del pop è morto, lunga vita al re. E i grandi schermi di Times Square già mostravano i suoi video, le scritte elettroniche parlavano di questa notizia, la gente già si radunava verso il teatro Apollo, cominciava la veglia. Qui non parlerò di Michael Jackson, della sua genialità e della sua fragilità, dei suoi grandi meriti artistici, delle sue colpe. Quello che ha lasciato lo sapete tutti, ma in questi giorni ho avuto la fortuna di capire cosa ha lasciato ai neri che hanno la musica nel sangue. E così oggi, il giorno dopo la morte di Michael Jackson, mentre cercavo l’Apple Centre (da buon smanettone), mi sono imbattuto in una delle cose più belle di New York: un gruppo di neri che balla per strada, ovviamente con le musiche di Thriller, Billie Jean, The way you make me feel, Black or White e altre come colonne sonore. Il video sicuramente non rende l’idea dell’energia che si era creata (ammetto che ho avuto le lacrime all’inizio), ma potete vedere cosa potete incontrare a New York se uscite dalle strade dello shopping. Non so come si chiamano, ma sembrava di essere in un film. Poco ci mancava che arrivasse una “band” rivale per una sfida tra ballerini. Io sono quello che dice “i neri ballano e i bianchi stanno a guardare”…

Perte 1

Parte 2

Un saluto dalla grande mela!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *