Natale: curiosità e origini

Ecco alcune curiosità sul Natale, sulle origini delle feste ed alcuni errori storici. Babbo Natale è stato creato dalla Coca Cola? E la data di nascita di Cristo è errata?

La lettura di questo articolo non è consigliata a chi ancora crede a Babbo Natale e ai bambini..

Quando è nato Babbo Natale?
Santa Klaus by Thomas Nast Pare che Babbo Natale, inteso come quell’anziano signore vestito di rosso con la barba bianca e la pancia, sia nato nel 1931, inventato dalla Coca Cola per reclamizzare la celebre bevanda. L’inventore sarebbe quindi un pubblicitario di nome Sundbolm. Non a caso i colori del vestito classico di Babbo Natale sono gli stessi della Coca Cola. Anche le renne sono una trovata pubblicitaria della Coca Cola, mentre l’originale Santa Claus era raffigurato su un cavallo bianco.

In realtà l’immagine di Babbo Natale in bianco e rosso esiste già dal 1863 (immagine a sinistra, creata da Thomas Nast), e riprendeva la leggenda di Santa Claus. Cartolina del 1886 di Thomas Prang:

1886 - Immagine Babbo NataleUna delle prime cartoline di Natale con il classico Babbo Natale è del 1886, creata da Luois Prang (immagine a destra). In breve, la Coca Cola ha ripreso quanto già era stato creato, ma ha amplificato e standardizzato l’immagine classica di Babbo Natale.


Chi è Santa Claus?
In realtà il Babbo Natale della Coca Cola che ha preso stabilmente posto nell’immaginazione collettiva riprende la tradizione di Santa Claus (in italiano San Nicola), protettore dei bambini e degli studenti. Secondo la leggenda l’uomo, di origine turca e proveniente da una famiglia nobile e ricca, aiuto’ un’altra famiglia caduta in rovina, dove tre ragazze avrebbero dovuto cominciare a prostituirsi per sopravvivere alla povertà. Il turco Santa Claus dono’ dei sacchi di monete d’oro alle ragazze per fornir loro una dote tale da essere prese in sposa, ma trovando la finestra delle loro camera chiusa lascio’ cadere i sacchi dal camino. Da qui la leggenda dell’uomo buono che porta doni passando dal camino.

Perchè il Natale viene festeggiato il 25 dicembre?
In realtà la data è sbagliata. Per convenzione nell’anno 337 dopo Cristo il Papa Giulio I scelse questa data perchè giorno della festività romana del compleanno del sole. Da questo giorno in avanti infatti il sole cominciava a sconfiggere il buio e le giornate si allungavano. Questa la scelta della chiesa romana d’occidente, mentre la Chiesa Romana d’Oriente continuo’ a festeggiare la natività del Cristo il giorno dell’Epifania (6 gennaio).

Gesù è nato nell’anno zero?
In realtà no, sarebbe nato tra il 10 e il 4 avanti Cristo. L’errore deriverebbe dagli errati calcoli del monaco Dionigi il piccolo che, nel tentativo di correggere il calendario pasquale, utilizzo per convenzione come data di nascita di Cristo il 25 dicembre 753 dopo la fondazione di Roma. Ma in realtà Cristo sarebbe nato sotto il regno di Erode, che morì tre anni prima della fondazione di Roma, il monaco avrebbe dovuto utilizzare al massimo l’anno 750 dopo la fondazione di Roma. Di qui l’errore storico e il paradosso: Cristo sarebbe nato almeno 3 anni prima della nascita di Cristo


Perchè si addobba l’albero di Natale?
Nell’antico Egitto, durante il culto del sole, si addobbava una piramide. Tradizione poi ripresa anche da altri popoli, tra i quali anche quelli del nord, che ovviamente sostituirono cio’ che non avevano con quanto disponibile: dalla piramide all’abete. Le luci sull’albero, come nel culto del sole, rappresentano la luce della vita.

Coincidenze con il culto del sole
Nella seconda metà del mese di dicembre nell’antica Roma vi erano i saturnali, ossia le feste in onore di Saturno, che celebravano la fine dei giorni piu’ bui in onore dell’allungamento delle giornate. Tra le caratteristiche di queste feste: cessavano le attivit? pubbliche per qualche giorno (prime vacanze di Natale…) e abolizione -per qualche giorno- delle differenze sociali (a Natale siamo tutti più buoni…)

E lo scambio dei regali?
Alla fine dei saturnali i cittadini si scambiavano miele, fichi e ramoscelli sacri, in onore di un’antica tradizione portata avanti da Romolo, il fondatore di Roma. L’usanza dello scambio dei regali è rimasta, rinforzata dal clima natalizio e dal marketing pubblicitario.

Indipendentemente dalle origini, Natale rimane un periodo utile per tanti: per le famiglie (che si riuniscono), per le aziende (è il periodo di maggiori vendite), per la Chiesa, per i bambini (arrivano i regali e le vacanze). Buon Natale a tutti! [Ricerca by F.Baldisserri – http://www.magnaromagna.it] – Tra le fonti: mensile Explora, dicembre 2005. Immagini by Snopes

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *